lunedì 27 Giugno 2022

traduzione automatica

lunedì 27 Giugno 2022

traduzione automatica

ABB lancia il primo sensore intelligente senza contatto per ridurre l’inquinamento dell’aria interna

Il nuovo ABB FusionAir® Smart Sensor offre quattro opzioni di rilevamento per creare condizioni ottimali per migliorare la qualità dell’aria interna, la sicurezza e il comfort.


Gli ultimi dati mostrano che l’inquinamento dell’aria interna è in media 3,5 volte superiore all’interno di un edificio rispetto all’esterno1, con l’Organizzazione Mondiale della Sanità che cita il problema come “il più grande rischio per la salute ambientale al mondo” 2.

Una ventilazione adeguata e adeguata è fondamentale per migliorare la qualità dell’aria interna (IAQ) e ridurre l’esposizione ai composti organici volatili (VOC). Ciò contribuisce a un ambiente salubre, protegge la salute degli occupanti degli edifici e garantisce la produttività. 3 La ricerca mostra anche che una scarsa IAQ può causare mal di testa, irritazioni alla gola e agli occhi, mancanza di concentrazione e diminuzione della produttività, con i COV collegati alla “sindrome dell’edificio malato”.

In risposta, ABB lancia il suo nuovo FusionAir Smart Sensor, un sensore ambiente senza contatto con sensori di controllo ambiente opzionali in grado di monitorare la temperatura, l’umidità, l’anidride carbonica (CO2) e i COV per migliorare l’IAQ generale e ridurre il rischio di esposizione virale.

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.