lunedì 28 Novembre 2022

traduzione automatica

lunedì 28 Novembre 2022

traduzione automatica

Metaverso e realtà aumentata: il futuro per fabbriche e B2B?

Il metaverso si prepara a soppiantare la digitalizzazione, divenendo il trend dominante del prossimo decennio. Secondo una ricerca condotta da Bloomberg, il mercato globale del metaverso potrebbe crescere fino a circa 800 miliardi di dollari entro il 2025. 

Di cosa si tratta?

Il metaverso è il luogo in cui il mondo fisico e quello digitale si fondono attraverso l’impiego di realtà aumentata e virtuale. Lo sviluppo di un’esperienza condivisa tra i due mondi, sospinto dalle conseguenze della pandemia, ha favorito la creazione di forme di lavoro più sofisticate. Il metaverso darà infatti un forte impulso all’utilizzo della realtà aumentata nelle fabbriche per agevolare e ottimizzare il lavoro degli operatori. 

Applicazioni della Mixed Reality

Il senso di immediatezza e immersione, prodotto dalla Mixed Reality, arricchisce in modo significativo la percezione sensoriale. L’operatore viene guidato nella propria attività dalle immagini scaturite dall’utilizzo di occhiali 3D o 2D e da una voce registrata o in diretta telefonica. Ne consegue che operazioni come la riparazione, la manutenzione, il magazzinaggio e il controllo qualità possono essere svolte anche da non specialisti. Tutto ciò contribuirà a un cambiamento considerevole delle strutture organizzative e del modello di business

Istruzioni digitali in tempo reale

Non da ultimo, le istruzioni digitali aumentano in modo significativo il livello di sicurezza. Consentono infatti di eliminare la pericolosa necessità di guardare uno schermo o un manuale lontano dall’area di lavoro. Grazie alla Mixed Reality, area di lavoro e istruzioni diventano un tutt’uno. 
In particolare, le istruzioni digitali forniscono agli operatori un accesso diretto alla cronologia di manutenzione di un macchinario e sono modificabili in tempo reale, per adattarsi a progetti in evoluzione. 

Le metamorfosi (digitali)

L’attuazione del metaverso, come si anticipava, è stata agevolata dalla pandemia. Ogni aspetto della nostra vita, dal lavoro alle interazioni sociali, fino all’intrattenimento e allo shopping, ha trovato una ricollocazione nel digitale. L’e-commerce, in particolare, ha accolto con spirito di iniziativa e opportunismo la sfida imposta dalle chiusure, rinnovando la relazione tra azienda, cliente e prodotto e l’esperienza d’acquisto. 

Infrastruttura e interoperabilità

Ma per giungere a un’applicazione più convincente del metaverso, soprattutto nelle realtà industriali e del B2B, sarà fondamentale migliorare l’infrastruttura digitale. Questa tecnologia richiede infatti una maggiore larghezza di banda, cioè una maggiore quantità di dati da trasmettere in un’unità di tempo. Inoltre, il metaverso necessita di bassa latenza ed elevata affidabilità. 
La sfida più complessa resta, in ogni caso, quella dell’interoperabilità, ossia della capacità di migrare da un mondo all’altro senza difficoltà o interruzioni, mantenendo la stessa identità virtuale. 

Fonte: industriaitaliana.it

Potrebbe interessarti anche: AAA cercasi robot a noleggio per la diffusione dell’automazione

Rimani sempre aggiornato sulle ultime news del mondo della strumentazione e automazione, segui MECOtech su Facebook!

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.