martedì 22 Giugno 2021

traduzione automatica

martedì 22 Giugno 2021

traduzione automatica

L’IA per la sicurezza sul lavoro: lo sviluppo dell’elmetto intelligente

La sicurezza sui luoghi di lavoro infiamma nuovamente il dibattito pubblico a seguito dei terribili fatti di cronaca, che riportano ancora troppi infortuni con esito mortale.

Verso dispositivi di protezione individuale intelligenti

L’industria 4.0 e lo sviluppo tecnologico sembrano favorire la sicurezza dei lavoratori nelle imprese, ma sono ancora molti gli ambienti in cui queste soluzioni non vengono applicate. Per tale motivo diversi ricercatori stanno concentrando la propria attenzione su dispositivi di protezione individuale “intelligenti”

Uno smart helmet siciliano

Da questi presupposti nasce l’elmetto intelligente “Safer” (Safety on road construction activities), brevettato dai ricercatori dell’istituto Icar del Cnr di Palermo e dell’Università di Catania, in collaborazione con una società privata.
L’innovativo casco sfrutta l’intelligenza artificiale e le opportunità da essa offerte nel rapporto con l’operatore.

Protezione contro ogni pericolo attraverso un linguaggio naturale

Il sistema Safer prevede l’installazione di telecamere sui caschi protettivi, tutelando l’operaio da possibili rischi e situazioni ritenute automaticamente anomale.
Il sistema sarà infatti in grado di notificare la corretta distanza di sicurezza dai mezzi in manovra e di verificare l’adeguato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.
Segnalerà inoltre la presenza di uomini a terra e di oggetti nelle vicinanze dei mezzi, evitando collisioni potenzialmente pericolose. 

Lo smart helmet non prevede solo telecamere, ma anche microfoni e auricolari, poiché potrà comunicare direttamente con gli operatori attraverso un linguaggio naturale.

Risulta dunque doveroso e necessario proseguire in questa direzione per giungere allo sviluppo di dispositivi di protezione individuale che combinino il rispetto dei requisiti di sicurezza, un comfort elevato e la capacità di ospitare sensori e dispositivi wearable

Potrebbe interessarti anche: Andromeda, la prima smart road che monitora sinistri e meteo

Fonti: la Repubblica; Rinnovabili.it

Rimani sempre aggiornato sulle ultime news del mondo della strumentazione e automazione, segui MECOtech su Twitter!

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.