sabato 16 Ottobre 2021

traduzione automatica

sabato 16 Ottobre 2021

traduzione automatica

Nanoantenne ottiche: i colori della luce a disposizione delle telecomunicazioni

Gli istituti di Nanoscienze e di Fotonica e nanotecnologie del Consiglio nazionale delle ricerche si uniscono al Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano, all’Università di Brescia e all’Université de Paris per sviluppare una nuova tecnologia basata sulle nanoantenne ottiche. 

Di cosa si tratta?

Le nanoantenne ottiche sono cilindri sottilissimi, di dimensioni inferiori al millesimo di millimetro. Sono realizzate con materiale semiconduttore atto ad assorbire le lunghezze d’onda della luce visibile.

Quest’ultima è un’onda elettromagnetica con una lunghezza decisamente inferiore a quella delle onde radio e per questo necessita di nanoantenne cento volte più sottili di un capello. 

Il funzionamento

Quando viene illuminata, la nanoantenna concentra l’energia luminosa in un volume estremamente ridotto. In tali condizioni, il colore della luce può essere modificato da un fenomeno conosciuto come generazione non lineare della luce.

Il successo della ricerca

Lo studio apporta una novità cruciale: la possibilità di controllare il comportamento delle nanoantenne con grande rapidità, utilizzando la luce come segnale di controllo.

L’impulso luminoso modifica infatti le caratteristiche risonanti della nanoantenna, in modo reversibile e incredibilmente breve. Tutto ciò consente di modulare i colori generati dall’antenna a una velocità senza precedenti: qualche decina di milionesimi di milionesimo di secondo. 

Settori applicativi

Tale processo può rappresentare un’ottima opportunità per diversi settori. Primo tra tutti quello delle telecomunicazioni, per trasferire le informazioni da un canale di trasmissione a un altro. Lo studio favorirà infatti lo sviluppo di nuovi dispositivi per le telecomunicazioni in fibra ottica o il computer quantistico.

Inoltre faciliterà la produzione di sorgenti laser e di visori notturni, basati sulla conversione della radiazione termica infrarossa in luce visibile.

Fonti: Ansa, Adnkronos

Potrebbe interessarti anche: Cos’è la realtà aumentata? Quali sono i benefici per la produzione industriale? 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime news del mondo della strumentazione e automazione, segui MECOtech su Facebook!       

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.