martedì 16 Aprile 2024

traduzione automatica

martedì 16 Aprile 2024

traduzione automatica

Scegliere tra luce blu o rossa: sensori laser per la misurazione della distanza

Le tecnologie ottiche di misura giocano un ruolo fondamentale nell’automazione dei processi produttivi e di ispezione, garantendo una precisione e un’affidabilità senza pari.

I dispositivi moderni basati sulla triangolazione laser consentono di effettuare misurazioni rapide e estremamente precise, indispensabili per monitorare lo spostamento, il posizionamento dei macchinari e il controllo dei componenti nell’ambito industriale.

Scelta della luce laser: blu o rossa?

L’efficacia dei sensori dipende anche dalla scelta tra luce laser blu e rossa, in base alle esigenze specifiche dell’applicazione. Utilizzando il principio della triangolazione laser, questi sensori sono in grado di misurare distanze su una vasta gamma di superfici e materiali, consentendo diverse tipologie di misurazioni, come lo spostamento, la distanza e la posizione.

Laser rosso: affidabilità consolidata

I laser rossi hanno una lunga storia di utilizzo consolidata, risalendo agli anni ’90, e sono ampiamente apprezzati per le loro misurazioni precise e veloci in svariati settori industriali. Micro-Epsilon ha ulteriormente sviluppato questa tecnologia introducendo l’innovativa tecnologia a luce laser blu per i sensori a triangolazione laser. La luce laser blu viene impiegata quando la luce laser rossa raggiunge i suoi limiti, a differenza della luce laser rossa, la luce laser blu non penetra spesso l’oggetto sotto misurazione, proiettando invece un punto o una linea netta, rendendo possibili misurazioni affidabili su oggetti biologici o semi-trasparenti.

Quale luce laser utilizzare? 

I laser blu sono inoltre consigliati quando i target di misura raggiungono lo stato incandescente, grazie alla maggiore distanza spettrale e all’insensibilità della luce blu alle radiazioni rosse emesse dall’oggetto caldo, che potrebbero causare segnali anomali con un laser rosso.

Tuttavia, i sensori con luce laser rossa possono raggiungere classi laser più elevate e fornire un’intensità luminosa maggiore rispetto a quelli blu, il che risulta utile quando il target di misura è caratterizzato da una superficie scura, come nel processo produttivo dei pneumatici in gomma, soprattutto durante la fase di estrusione, dove la superficie assorbe molta luce.

Con metalli lucidi e superfici ruvide, il laser rosso può recuperare maggiori informazioni per la generazione di un valore medio, mentre la luce blu consente risultati più precisi su superfici lisce.

E’ necessaria un’attenta valutazione per determinare quale tipo di luce laser sia più adatta a una specifica applicazione, considerando il materiale del target di misura e le sue caratteristiche. Ad esempio, i laser rossi penetrano più facilmente nei target di misura organici a causa della loro lunghezza d’onda, mentre i laser blu offrono misurazioni stabili e precise su target in cui i laser rossi raggiungono i loro limiti.Per esplorare l’intera gamma di sensori a triangolazione laser offerti da Micro-Epsilon, si invita a visitare il sito web www.luchsinger.it o a contattare via email marketing@luchsinger.it

Contatta l'autore per ulteriori informazioni






     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.