lunedì 27 Giugno 2022

traduzione automatica

lunedì 27 Giugno 2022

traduzione automatica

I sensori garantiscono la sicurezza delle infrastrutture

I sensori sono un’interfaccia che, attraverso l’applicazione di diverse tecnologie, trasformano un fenomeno del mondo reale in una grandezza fisica. Grazie alle nuove innovazioni, sono ormai applicabili in ogni settore, dall’industria alla domotica, fino alle infrastrutture.

Monitoraggio della rete stradale più facile con i sensori

Monitorare la rete stradale, date le peculiarità del territorio italiano, è di certo un’attività fondamentale e la moderna sensoristica potrebbe essere un ottimo supporto.

Grazie alle tecnologie di ioT (internet of Things) non solo è possibile monitorare lo stato delle strutture, ma anche, attraverso calcoli ed analisi più approfondite, fare previsioni coerenti e funzionali.

La diffusione stessa dei sensori, inoltre, ne ha notevolmente abbassato i costi, rendendo questa tecnologia facilmente applicabile e soprattutto ancora più efficienti nelle misurazioni e nel controllo di strutture a rischio, come i viadotti.

sensori controllo infrastrutture

Sensori per la sicurezza delle infrastrutture: in Italia necessari dato il territorio

Il territorio italiano è molto disconnesso e pieno di montagne, tanto che si trova il 50% delle gallerie di tutta Europa; i viadotti sono più di 11 mila nella sola rete stradale del paese, senza contare i ponti.

La fragilità del territorio, soggetto a terremoti, unita alla scarsa manutenzione di diverse opere pubbliche, rendono i sensori per il monitoraggio delle infrastrutture adatti a supportare nel controllo, oltre che dare garanzia di sicurezza ai cittadini.

 Per questi motivi Anas sta lavorando ad un sensore innovativo adatto soprattutto al monitoraggio di ponti e viadotti, tra le strutture più a rischio e più difficili da monitorare.

Il mercato della sensoristica per infrastrutture

Si stima che nel 2023 si destineranno circa 3,38 miliardi di dollari al monitoraggio delle opere civili, contro gli attuali 1,48. Non solo l’Italia è soggetta a controlli, ma anche l’America e soprattutto le regioni dell’Asia pacifica saranno il vero motore trainante del settore, dove il rapido sviluppo urbano si unisce ad un’elevata componente tecnologica in paesi come Cina, India, Giappone ma anche Indonesia.

Se vuoi saperne di più sul mercato della sensoristica nell’era Covid 19, qui troverai l’articolo adatto a te!

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.