sabato 6 Marzo 2021

traduzione automatica

sabato 6 Marzo 2021

traduzione automatica

Si chiama “AnDy” la tuta che ti aiuta (con 17 sensori)

Grazie a un progetto dell’Istituto italiano di tecnologia nasce AnDy, una tuta sensorizzata che fornirà dati sul movimento di chi la indossa e collaborerà con una nuova generazione di cobot, i robot industriali collaborativi. La tuta sensorizzata sarà lo strumento che trasmetterà i dati dei movimenti degli umani ai robot, in modo che questi possano interpretare le esigenze fisiche delle persone e intervenire con compiti specifici con l’obiettivo di ottimizzare l’ergonomia, minimizzare lo stress muscoloscheletrico e diminuire il rischio di infortuni.

Con la tuta elaborata dall’istituto quando la persona si sposta ogni suo più piccolo movimento è registrato attraverso sensori che interagiscono con algoritmi e tecnologie che a loro volta permettono di interagire con i robot. I sensori registrano e misurano la postura del corpo umano, anche durante movimenti rapidi e dinamici, e gli sforzi muscolo-scheletrici che si possono compiere nell’ambito delle attività lavorative. 

Il prototipo è stato testato anche durante sessioni di allenamento sportivo, così che la tuta AnDy potrà trovare applicazione anche nello sport per monitorare le prestazioni degli atleti oltre che all’interno degli ambienti di lavoro per aumentarne l’ergonomia. 

Sviluppato nell’ambito del programma Horizon 2020, il progetto rappresenta il primo passo per la creazione di tecnologie che consentano ai robot di interagire con le persone

(Fonte: Sole 24Ore)

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.