mercoledì 28 Febbraio 2024

traduzione automatica

mercoledì 28 Febbraio 2024

traduzione automatica

Monitoraggio di livello nei serbatoi del latte: trasmettitore da processo

Il monitoraggio di livello tramite l’uso di un trasmettitore di processo con membrana affacciata rappresenta un’opzione vantaggiosa per le applicazioni nell’industria alimentare. Questa soluzione è caratterizzata da un’elevata precisione e si adatta perfettamente ai serbatoi asettici. Un esempio concreto di utilizzo di questa tecnologia è rappresentato da un produttore di prodotti lattiero-caseari, come latte, panna e yogurt. Per garantire un controllo accurato del livello dei serbatoi di latte, il produttore ha scelto di impiegare il trasmettitore da processo UPT-21, fornito da WIKA, che è appositamente progettato per garantire un’operatività igienico-sanitaria.

Misurazione del livello mediante il metodo della pressione idrostatica: una definizione accurata

Il monitoraggio di livello con i trasmettitori da processo si basa sul metodo di misura della pressione idrostatica. Il trasmettitore viene installato sul fondo del serbatoio o nelle sue vicinanze e misura la pressione. Un’unità di calcolo a valle determina quindi il livello nel serbatoio in base al valore di pressione e alla densità del fluido. Tuttavia, un prerequisito per tale misura è la ventilazione del serbatoio. Nel caso dei serbatoi del latte, ciò avviene attraverso un filtro sterilizzato.

Il monitoraggio del livello tramite l’utilizzo di un trasmettitore da processo progettato per alte temperature.

The UPT-21 process transmitter is suitable for level monitoring in milk tanks.

Il trasmettitore da processo UPT-21 di WIKA con alette di raffreddamento per applicazioni ad alta temperatura

L’azienda cercava una via d’uscita. Ha scelto quindi il trasmettitore da processo UPT-21 di WIKA. Questo modello si distingue per la sua elevata precisione e per l’esecuzione igienico-sanitaria. WIKA ha progettato per il cliente una versione per alte temperature che prevede l’aggiunta di alette di raffreddamento tra l’attacco al processo e la testa del trasmettitore. La custodia della testa dello strumento contenente l’elettronica è così disaccoppiata e non viene influenzata dalle differenze di temperatura. Di conseguenza, da un lato è protetta dal surriscaldamento, dall’altro non viene aspirata umidità al suo interno grazie all’effetto di raffreddamento che, a causa del latte raffreddato nel serbatoio, potrebbe altrimenti condensare nel contenitore del trasmettitore, causando nel tempo danni da corrosione e difetti allo strumento di misura.

Le prestazioni e la robustezza dell’UPT-21 hanno convinto il cliente che, dopo un anno di funzionamento senza problemi, ha aggiunto su tutti i punti di misura critici per il monitoraggio di livello il trasmettitore da processo WIKA, in linea con il concetto HACCP (“Hazard Analysis Critical Control Points”). L’investimento nella versione per alte temperature ha dato i suoi frutti: dove prevalgono condizioni particolarmente aggressive, il cliente ora deve sostituire lo strumento di misura solo ogni due anni anziché ogni due mesi. Gli altri strumenti WIKA inizialmente installati negli altri punti di misura, invece, sono ancora in funzione. Nel corso dello stesso periodo di un anno, il cliente avrebbe avuto bisogno di cinque strumenti del precedente fornitore.

I dettagli tecnici sul trasmettitore di processo modello UPT21 sono disponibili sul sito web di WIKA. Qui troverete anche informazioni su altre soluzioni di misura per l’industria alimentare. Per qualsiasi domanda, non esitate a contattarci.

Contatta l'autore per ulteriori informazioni






     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.