sabato 4 Febbraio 2023

traduzione automatica

sabato 4 Febbraio 2023

traduzione automatica

Il MOSE e il contributo dei misuratori di portata Kurz

Il fenomeno dell’acqua alta a Venezia è una problematica che si ripropone alla città ogni anno. È un fenomeno che si manifesta quando soffiano a lungo venti provenienti da sud-est come lo Scirocco, di forza superiore ai 25 Km/h. 

A causa dei forti venti, l’acqua viene massicciamente spinta all’interno della laguna, e arriva alla città attraverso tre bocche aperte nel bacino lagunare. Questo bacino è poco profondo e, costretto ad accogliere più acqua di quella che può contenere. Per questo motivo, il livello di acqua si alza fino a sommergere strade e piazze. 

Per ovviare a questa problematica, nel 1980 il Ministro dei Lavori Pubblici incaricò un gruppo di esperti di redigere un progetto e, nel 2003, iniziarono i lavori di costruzione del MOSE

Il MOSE (Modulo Sperimentale Elettromeccanico) è un sistema di dighe mobili a scomparsa finalizzato alla protezione della città di Venezia. È composto da quattro barriere collocate alle tre bocche di porto della città lagunare. 

Le barriere sono costituite da un totale di 78 paratoie mobili che hanno il compito di separare temporaneamente la laguna dal mare in caso di eventi di alta marea. 

La sua inaugurazione è prevista per il 2023, ma il MOSE è già in funzione: solo qualche giorno fa, il 25 novembre 2022, ha salvato la città dall’acqua alta, che avrebbe messo in ginocchio cittadini e commercianti. 

Come funziona il MOSE

Il colossale sistema di dighe è adagiato sul fondale ed entra in funzione solo quando l’acqua supera il livello di guardia. In questo caso, le paratoie si sollevano una di fianco all’altra, chiudendo la laguna all’azione del mare. 

Ogni paratoia è costituita da una struttura metallica vuota all’interno che, in situazioni normali, è piena d’acqua e rimane quindi adagiata sul fondo. Quando il livello del mare sale, però, nei cassoni viene immessa dell’aria compressa, che espelle l’acqua e gli fa assumere una posizione verticale

Le paratoie sono legate al cassone, al cui interno sono presenti i condotti dell’aria compressa. I cassoni sono un altro elemento fondamentale della struttura del MOSE, e formano la base fissa delle barriere di difesa, ovvero il vano che ospita le paratoie mobili. 

Fondamentale è il lavoro di manutenzione: le paratoie del MOSE infatti richiedono una sostituzione ogni 5 anni, portata a termine da un mezzo navale appositamente costruito. La struttura può proteggere la città di Venezia da maree alte fino a 3 metri.

Il 25 novembre 2022, il MOSE è entrato in funzione, bloccando l’azione dell’acqua alta e impedendole di danneggiare la città di Venezia.

I misuratori di portata Kurz

Kurz Instruments Inc. è il pioniere della tecnologia dei misuratori di portata massica a principio termico

Il Thermal Mass Flowmeter trova largo impiego in numerose applicazioni ed è l’unico misuratore di portata termico in grado di funzionare in modo affidabile e accurato nei biogas e nei gas umidi in generale, incluse le installazioni in camini con emissioni al di sotto del punto di rugiada. I liquidi condensati trascinati nel flusso di gas in movimento causano solitamente errori di sovraccarico o sottovalutazione del flusso effettivo.

La linea di prodotti Kurz WGF supera questi limiti applicativi, coglie la sfida e tramite la tecnologia WGF fornisce misurazioni accurate, affidabili e rapide del flusso in ambienti con gas di condensazione.

I misuratori di portata Kurz sono stati forniti per il Mose: consentono l’accurato controllo della portata di aria compressa soffiata dentro le paratie per sollevarle rapidamente ed in modo bilanciato e controllato.

Per informazioni sul costruttore: Kurz Instruments Inc.

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.