lunedì 28 Novembre 2022

traduzione automatica

lunedì 28 Novembre 2022

traduzione automatica

La trattazione delle biomasse e il controllo dell’umidità

Nel settore delle biomasse combustibili, il controllo dell’umidità è fondamentale per garantire la corretta operatività dei macchinari, con un conseguente aumento dell’efficienza produttiva e un minor impatto sull’ambiente.

Occorre infatti considerare che le energie ricavate dalle biomasse sono energie rinnovabili a zero emissioni che utilizzano prodotti organici di scarto e giocano quindi un ruolo di primo piano nella fase di transizione energetica. L’utilizzo di queste bioenergie è in forte crescita: secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) la bioenergia fornirà il 17% della domanda finale di energia globale entro il 2060.

Cosa sono le biomasse?

Con il termine biomassa si indicano una serie di materiali di origine biologica. Si tratta generalmente scarti di attività agricole, che possono essere modificati attraverso vari procedimenti per ricavarne combustibili o energia elettrica e termica.

Il termine comprende una vasta gamma di materiali di varia natura, che si possono presentare sotto forma solida, liquida o gassosa (biogas). Sono la parte biodegradabile di tutti i prodotti derivanti dalle coltivazioni agricole e dalla forestazione, e comprendono materiali come legna da ardere, scarti dalle industrie alimentari, liquidi derivanti dagli allevamenti, alghe marine.

In generale, si dividono in tre categorie: le biomasse vegetali, le biomasse animali e quelle microbiche. Vengono generalmente usate per produrre carburanti biologici, per generare energia elettrica e termica e per realizzare prodotti chimici.

Le biomasse rappresentano una preziosa risorsa energetica alternativa, che diminuisce gli sprechi idrici e riduce le emissioni di gas serra.

Il controllo dell’umidità

Il contenuto di umidità nei prodotti utilizzati per la produzione di bioenergia è un fattore critico, che può influenzare la qualità del prodotto e l’efficienza dell’impianto.

Nel settore delle biomasse combustibili, il controllo dell’umidità è fondamentale per garantire il corretto funzionamento dei bruciatori alimentati a biomassa.

Una corretta operatività dei macchinari porta all’aumento dell’efficienza produttiva e quindi al risparmio di energia, alla riduzione delle emissioni di inquinanti in ambiente, nonché all’eliminazione delle perdite e dei fuori esercizio.

La misurazione dell’umidità è quindi un aspetto cruciale nella produzione: il controllo di ogni sua fase, dal processo iniziale alla fase finale del prodotto, porta vantaggi notevoli, con impatti su efficienza, produttività, costi e tempi di manutenzione. 

Nello specifico, la misurazione e il controllo dell’umidità consentono di ridurre i costi di trasporto dovuti all’acqua in eccesso, impedisce il congelamento dei prodotti durante il trasporto, evitano il formarsi di polveri in eccesso per un prodotto troppo secco.

Questi sono solo alcuni dei numerosi vantaggi applicativi, ottimamente sfruttabili anche nella misura e regolazione automatica dell’umidità delle biomasse trasportate verso la combustione per ottimizzarne l’efficienza.

Strumentazione per il controllo dell’umidità

MoistTech è un’azienda all’avanguardia che ha sviluppato uno strumento in grado di fornire misurazioni accurate di umidità durante tutto il processo, garantendo una qualità del prodotto costante dal laboratorio alla linea.

Grazie al sensore IR3000 per la misura dell’umidità a infrarossi, il controllo continuo migliora l’efficienza produttiva, in quanto riduce il tempo di inattività, la perdita di energia e la perdita di prodotto. La tecnologia MoistTech sfrutta l’assorbimento infrarosso dell’acqua per effettuare la misura senza contatto con il prodotto da controllare, con un puntamento a una distanza variabile tra i 10 e i 40 centimetri.

IR3000 è adatto a misurare solidi di ogni pezzatura anche in movimento, ad esempio su nastro trasportatore, e può essere programmato per misurare campi di umidità dal secco fino ad arrivare al 100% di acqua con misure in tempo reale.

L’interfaccia con i sistemi di acquisizione e automazione è definibile dall’utente. Il design ottico no-drift non richiede manutenzione, è insensibile alle variazioni dimensionali del materiale, l’altezza e il colore, richiede una calibrazione una tantum e fornisce letture affidabili continue. Questa tecnologia ha anche la capacità di misurare fino a tre costituenti di un prodotto in una sola volta tra cui: umidità, rivestimento/spessore e temperatura.

Per saperne di più, visita il sito di Ital Control Meters!

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.