mercoledì 29 Giugno 2022

traduzione automatica

mercoledì 29 Giugno 2022

traduzione automatica

Il controllo della torbidità nella produzione della birra

All’interno di ogni bicchiere di birra che finisce sulle nostre tavole, c’è un lungo processo di lavorazione delle materie prime.

Da secoli, la birra viene prodotta in modo del tutto naturale, ma nel tempo la produzione è stata perfezionata e semplificata dall’esperienza e dall’introduzione di nuove tecnologie.

Vediamo quindi le fasi del processo di produzione di una delle bevande più amate del mondo.

Come si produce la birra?

Il processo di produzione parte dall’orzo, il quale viene fatto germogliare e successivamente germinare per alcuni giorni. L’orzo germinato prende il nome di “malto”.

Il malto viene quindi fatto essiccare lentamente in forno, per poi essere macinato e ridotto in farina, poi miscelato con acqua calda fino a diventare un insieme omogeneo, detto “mosto”.

A questo punto il mosto viene portato ad ebollizione, filtrato e separato dalle scorie del malto d’orzo. In questa fase viene aggiunto il luppolo, che le conferisce il suo caratteristico sapore. Il mosto viene poi lasciato a fermentare tramite l’aggiunta del lievito, centrale nella sua preparazione, che trasforma gli zuccheri in alcol e anidride carbonica.

EXNER EXpert 271: i migliori sensori per il controllo della torbidità della birra

Proprio nell’ultima fase della sua produzione vengono utilizzati degli strumenti chiamati separatori, i quali sono utilizzati per rimuovere il lievito, regolare la torbidità o chiarificare il prodotto.

In particolare, per la birra di frumento, la regolazione della torbidità viene generalmente effettuata prima dell’imbottigliamento.

Controllare in tempo reale valori come la purezza, la concentrazione o l’efficienza della separazione tra liquido e solidi a valle di un sistema di filtraggio è di primaria importanza per la qualità del prodotto.

Ital Control Meters ha a disposizione sensori basati su molte tecniche differenti per questo tipo di servizio, capaci di adattarsi ad ogni condizione operativa e ad ogni tipo di fluido, soprattutto per i settori chimico-farmaceutici, petrolchimici ed alimentari.

I sensori ottici EXNER sono perfetti per il controllo della torbidità della birra nell’afflusso e nel deflusso per il separatore. Sono basati sul controllo dell’assorbimento o della diffrazione di un fascio ottico nel campo infrarosso.

Si tratta di torbidimetri compatti, molto robusti e facilmente installabili ad inserzione su linee di qualsiasi dimensione, mediante i quali è possibile controllare in tempo reale la concentrazione di una soluzione liquida oppure la sua torbidità, indice dell’efficienza di filtrazione.

Ital Control Meters propone prodotti all’avanguardia facendo dell’azienda un vero e proprio partner su cui contare non solo per la fornitura di strumentazione ma anche e soprattutto per la risoluzione di problematiche tecniche.

Visita il sito per saperne di più.

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.