venerdì 7 Ottobre 2022

traduzione automatica

venerdì 7 Ottobre 2022

traduzione automatica

Nelle scuole e negli asili aria migliore grazie a VEGA

Ventilazione ottimale di scuole e asili infantili

Nelle aule di molti asili infantili e scuole tra Steinach, Alpirsbach e Schramberg, in Germania, l’aria più fresca riduce il rischio di diffusione del coronavirus. I semafori di CO₂ segnalano tempestivamente la necessità di arieggiare i locali: strumenti di misura che si illuminano di verde, arancione o rosso a seconda della qualità dell’aria. La bella idea è venuta agli apprendisti del gruppo Grieshaber, che hanno presenziato anche alla consegna del preziosi dispositivi donati dall’azienda.

Quando dalle idee e dagli esperimenti degli apprendisti di VEGA, Grieshaber o Supfina nascono prodotti concreti, alle nuove leve di tecnici viene offerta la possibilità di mostrare di cosa sono capaci. I progetti coronati dal successo vengono infatti presentati regolarmente ai capi e ai colleghi. Quest’anno, un team di apprendisti di Grieshaber ha ideato autonomamente sensori di CO₂ che non hanno entusiasmato solo i formatori, bensì anche l’amministratrice Isabel Grieshaber, che ha subito apprezzato i maneggevoli strumenti di misura dalla forma tondeggiante. E non solo come imprenditrice, ma anche e soprattutto come madre di tre bambini in età scolare e prescolare 

L’aria fresca diventa la priorità numero uno

Quali sono i criteri per arieggiare adeguatamente i locali negli asili infantili e nelle aule scolastiche? Per lungo tempo, ogni scuola della regione ha risposto a suo modo a questa domanda. Non c’è da stupirsi, considerando che anche le raccomandazioni dell’Ufficio federale per l’ambiente tedesco, della Società Max Planck e dell’Università tecnica di Berlino divergono considerevolmente. Molte generazioni di scolari conoscono per esperienza personale l’effetto dei diversi modi di arieggiare: dalle finestre sempre aperte nonostante il freddo polare all’aria viziata con finestre semi-aperte per pochi minuti. L’impulso che ha permesso di trasformare un piccolo esperimento degli apprendisti in un grande progetto di sviluppo è stato dato da Isabel Grieshaber, fermamente convinta che “Nelle scuole c’è bisogno di semafori di CO₂”. 

Arieggiare può essere divertente

“Fortunatamente, con i sensori di CO₂ sono finite le discussioni sul momento giusto per arieggiare le aule”, afferma soddisfatto Felix Göpper, insegnante presso il centro di formazione di Haslach, che impiega lo strumento di misura già dalla scorsa estate. Sabrina Kasper, direttrice dell’asilo infantile St. Martin di Schiltach, osserva inoltre che i bambini ora sono coinvolti e aiutano attivamente. “I sensori portano sicurezza, ma sono anche divertenti”, spiega.   
Nessun costo aggiuntivo
Il fatto che i semafori di CO₂ siano stati donati interamente dal gruppo Grieshaber si ripercuote positivamente sul budget di molte scuole. Ma anche gli ideatori, i tecnici e i costruttori dei 600 strumenti di misura hanno tratto vantaggio dall’iniziativa. Gli apprendisti hanno affermato di aver imparato “moltissimo”: “Partecipare fin dall’inizio alla realizzazione di un progetto e di un nuovo prodotto, essere presenti alla consegna e vederlo all’opera è indubbiamente un’esperienza emozionante “, afferma Marvin Herrmann. Lui e il suo team di apprendisti sarebbero ancora più felici se i sensori contribuissero a mantenere aperte le scuole anche nell’attuale quarta ondata di Covid. 

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.