martedì 22 Giugno 2021

traduzione automatica

martedì 22 Giugno 2021

traduzione automatica

La pesatura è dolce: CELMI srl dalla parte degli apicoltori per pesare gli alveari

In un allevamento di api, costituito da numerose arnie, posizionato in un alpeggio di montagna, a 850 metri di altitudine, capire quando è arrivato il momento di inerpicarsi su per il pendio per raccogliere il miele, può rappresentare un problema non indifferente. Come fa il povero apicoltore a risolvere questo problema?

Semplicissimo: grazie ad un sistema di pesatura costituito da 3 elementi, nel dettaglio: cella di carico, strumentazione elettronica e sistema PLC dotato di app in Cloud. In questo modo il peso di ogni arnia viene costantemente monitorato e i dati di peso vengono comodamente trasmessi al proprietario dell’allevamento, grazie ad un comodo sistema Cloud. Questa è solo una delle infinite possibilità di utilizzo delle celle di carico.

L’unico limite è la fantasia. Le applicazioni industriali dei sistemi di pesatura sono praticamente infinite, spaziando tra settori anche molto differenti tra loro: nell’ambito navale, nel settore food & beverage, nell’oil & gas, solo per citarne alcuni. La pesatura riveste un ruolo estremamente importante, ragion per cui l’innovazione in quest’ambito è tra le priorità assolute.

I sistemi di pesatura, per quanto differenti possano essere in forma e dimensione, possono essere ricondotti a tre principali elementi che ne caratterizzano la composizione: le celle di carico, l’unità elettronica e l’apparecchiatura di automazione. Approfondiamo il ruolo di ogni componente per avere più chiare le procedure di pesatura in ambito industriale. 

La cella di carico, di per sé, è un elemento tanto semplice quanto fondamentale. Non è altro che un trasduttore capace di trasformare la forza esercitata dal peso di un oggetto in un segnale elettrico. La forza applicata durante la pesatura deforma il materiale su cui viene posizionato ciò che vogliamo pesare, tale deformazione genera un segnale elettrico che varia in base alla forza applicata, ossia al peso.

Il segnale elettrico generato è, solitamente, di basso livello e, misurandolo, è possibile ottenere il valore corrispondente al peso applicato. Di norma, le celle di carico più diffuse sono a estensimetri elettrici e vengono solitamente installate in numeri variabili, frequentemente da 1 a 4, fino a 8 celle in casi specifici.

L’unità elettronica ha il ruolo, da una parte, di alimentare le celle di carico, dall’altro di convertire il segnale elettrico generato dalle stesse in un segnale standard o in un valore numerico di tipo informativo. Le unità elettroniche possono anche essere integrate con varie tipologie di strumenti come un indicatore di peso o elementi di automazione che possono gestire, ad esempio, il dosaggio del materiale o allarmi di segnalazione.

Vale la pena approfondire un elemento particolare: quando l’unità elettronica, per specifiche necessità, deve essere posizionata ad una distanza superiore al cavo di collegamento con la cella, viene utilizzata una cassetta di derivazione per collegare tutte le celle coinvolte in parallelo. In questo modo si ottiene idealmente un’unica cella di carico con le caratteristiche delle singole celle costitutive. In questi casi le celle devono essere identiche, ossia avere gli stessi valori di sensibilità, portata e resistenza elettrica.

Dato il ruolo fondamentale della pesatura e quindi delle celle di carico, la qualità e l’affidabilità del prodotto non possono essere lasciate al caso. Nata esattamente 40 anni fa dalla volontà di professionisti alla ricerca della qualità nel campo dei sistemi di pesatura, dal 1981 Celmi mette a punto celle di carico all’avanguardia, certificate, in grado di soddisfare ogni esigenza, operando nei campi dell’ingegneria navale, del food and beverage, dell’automazione industriale, dell’automotive, nell’oil&gas solo per citarne alcuni. 

Per ricevere maggiori informazioni sui sistemi di pesatura industriale progettati e realizzati da Celmi, visitate il sito www.celmi.com e scriveteci una mail a info@celmi.com

Contatta l'autore per ulteriori informazioni










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.